È ufficiale il contributo statale di 30 euro per l’acquisto dei seggiolini antiabbandono, che quindi sono diventati obbligatori per legge per trasportare bambini fino a 4 anni di età. Per la registrazione al sistema comunque è necessario avere le credenziali SPID (Sistema pubblico di identità digitale). Scopriamo come usufruirne.

Come avere il bonus da 30 euro

Per ottenere il bonus sotto forma di buono elettronico, bisogna fare richiesta entro sessanta giorni dall’operatività della piattaforma, allegando copia dei giustificativi di spesa, scontrino fiscale o fattura. Entro 15 giorni, saranno accreditati i 30 euro. Dal 6 marzo scatteranno invece le sanzioni per chi non si metterà in regola, con multe che vanno da 83 a 333 euro (58 e 100 euro se si paga entro cinque giorni) e meno 5 punti sulla patente. Patente che può essere sospesa per un tempo da 15 giorni a 2 mesi qualora venissero commesse due infrazioni in due anni. Disponibile il rimborso per chi aveva già effettuato l’acquisto dei seggiolini.

Le regole bonus seggiolini antiabbandono 

Seggiolini che devono essere accompagnati da un certificato di conformità rilasciato dal produttore e attivarsi automaticamente a ogni utilizzo senza bisogno che il conducente faccia altro, confermando l’attivazione. In caso di abbandono, devono attivarsi con segnali visivi (e acustici o di vibrazione) percepibili dentro o fuori il veicolo. È possibile che i dispositivi possano anche inviare notifiche allo smartphone dei genitori tramite Bluetooth o con un collegamento di un’apposita app. È comunque complicato accedere alla piattaforma in queste ore, data l’altissimo numero di ingressi. Ed è online da poche ore il sito web www.bonuseggiolino.it

Tutte le notizie di News Motori

Caricamento…