La nuova Juve di Sarri Paratici e il mercato
Marina Salvetti
TORINO – «Maurizio Sarri è stata la prima scelta della Juventus»: lo ha ribadito Fabio Paratici, responsabile dell’area sport della Juve, durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo tecnico bianconero, sbaragliando i dubbi che l’ex allenatore del Chelsea potesse essere il piano alternativo per la panchina bianconera. Lo stesso Sarri è rimasto colpito dalla determinazione con cui la dirigenza della Juventus lo ha cercato e voluto alla guida della squadra. Tutti gli aggiornamenti su Sarri e sul mercato della Juve su Tuttosport che troverete oggi in edicola.

Euro Toro: ottimismo Bonifazi: controriscatto
Alessandro Baretti
TORINO – In seno al Toro c’è ottimismo in merito alla possibile esclusione del Milan dall’Europa League che comporterebbe la partecipazione dei granata alla prossima edizione della Coppa. Cairo va avanti a predisporre i piani del ritiro estivo come se la squadra dovesse esordire, giovedì 25 luglio al Grande Torino, contro la vincente di Debrecen-Kukesi. La speranza si fa largo anche tra i giocatori, come dimostra l’intervista esclusiva con il preparatore atletico Vaccariello che, a Ibiza, sta procedendo con un lavoro specifico che, tra altri giocatori, coinvolge pure Baselli. Sul mercato il presidente granata non ha perso tempo e, dopo il riscatto di Bonifazi da parte della Spal (mercoledì), ieri ha esercitato il controriscatto a 11 milioni (il difensore è ambito da Milan, Roma, Atalanta e Samp). Questo mentre si studia la strategia per arrivare a Cutrone, ingresso comunque vincolato all’uscita di Zaza.

B: asta per Bonazzoli. Entella: colpo Toscano
Pillole di mercato relative alla serie B e alla C. Lo Spezia ha presentato il nuovo tecnico italiano: «Col Trapani fatto qualcosa di straordinario. Odio perdere, sono qui per provare a fare grandi cose». Il dg Angelozzi: «Miglioriamo i 51 punti dell’ultima stagione».Bonazzoli, ex Padova, rientrato alla Samp e convocato all’Europeo Under 21, è inseguito da 4 squadre: Cosenza, Crotone, Pescara e Chievo. L’Entella si assicura Marco Toscano, regista di centrocampo, protagonista nel Trapani neo promosso in B, Il Perugia piomba su Iemmello e Degli: per il bomber ex Foggia, proprietà Benevento, gli umbri sono in vantaggio sul Pordenone. Nodo ingaggio (400mila euro). In C volata a due per la panchina della Pistoiese tra Gilardino e Pancaro.

F1: Vettel (con fede) incassa mezza vittoria, oggi l’altra metà?
Giorgio Pasini
TORINO – Incassata la prima mezza vittoria stagionale, la Ferrari oggi potrebbe completare l’opera tra la prima e la seconda sessione di prove libere del GP di Francia, ottavo appuntamento del Mondiale di Formula 1. Alle 14.15 infatti tornano a riunirsi i quattro commissari (tra i quali il nostro Emanuele Pirro) che due domenica fa in Canada hanno affibbiato a Sebastian Vettel i 5 secondi di penalità (per aver ostacolato Lewis Hamilton) che gli sono costati il successo conquistato in pista. La richiesta di revisione della sentenza fatta dalla Ferrari è stata giudicata ammissibile dalla Fia, quindi le nuove prove (immagini, telemetrie…) possono scagionare il tedesco, come hanno già fatto quasi tutti i colleghi a partire dal focoso Max Verstappen, che addirittura chiede di cancellare le regole e rendere libere le gare ruota a ruota. Per lo spettacolo. Di questo, con tutti i retroscena, potete leggere su Tuttosport in edicola, compreso del matrimonio in gran segreto celebrato tra Vettel e la storica fidanzata Hannah, che gli ha già dato due figlie. Un Vettel con tante fade. Quella al dito, quella rinnovata per la Ferrari che rilancia con un’inedita ala anteriore. E se i commissari…

Nations League, Italia giovane contro la Serbia e la Polonia
Diego De Ponti
Per le Final Six e per la crescita del gruppo. La nazionale maschile di volley affronta da questa sera la pool italiana di Nations League con questo doppio obiettivo. Ad attenderla la Serbia, domani l’Argentina e infine la Polonia. Serbi e polacchi ci hanno tagliato fuori dal podio del Mondiale e la tre giorni avrà il sapore della rivincita. In campo però andrà un gruppo giovane che ha bisogno di crescere. Eppure, fino ad ora, l’Italia è terza nella classifica generale e nulla vieta di puntare ad arrivare all’ultimo atto. Obiettivo centrato, con il quarto posto, dalle azzurre nonostante la sconfitta con il Belgio per 3-2.